Una casa editrice con giardino.

slider_banner_galata
  • pubblicazioni
  • albums
  • genova


ico_yt ico_yt ico_yt ico_yt
flag_ita
italiano
flag_uk
english

La casa

Si scrive Galata, si pronuncia Gàlata. Suona bene. Echeggia lontananze e approdi, sa di mare, che unisce e divide al tempo e allo spazio stessi.

Gàlata. Sembra un buon nome per una casa editrice. Richiama Genova, certo. Una Genova che però si muove, che si spinge, se vuole, fino alla fine del mondo. Gàlata, appunto, Costantinopoli e Corno d’oro. Colonne d’Ercole. Un tempo il mondo finiva lì, e lì, in capo al mondo, Genova aveva il suo pezzo di storia e di terra. Gàlata, appunto, la città dei genovesi, laggiù.

Gàlata nasce a Genova, terra antica di saggi e di passaggi, di paesaggi e di assaggi, di merci e di commerci. Gàlata vive a Genova, dove si legge più che altrove, in Italia. Ma Gàlata guarda lontano, verso il mare e oltre il mare. La cultura in un viaggio, la cultura in un mondo. Una cultura fatta di buoni libri ma prima ancora di buon senso; non già di messaggi affidati alla bottiglia ma di dialogo vero. Dialogo di valori, dialogo di umanità. Di cultura.


figurine
libreria
libri


Il Giardino

Galata vuol essere un'idea nuova, estesa, di casa editrice. Vive la cultura in modo ampio e leggero, come apertura, come orizzonte, come dialogo.

Certo vogliamo fare buoni libri, ma soprattutto libri aperti, come grandi vetrate affacciate sugli orizzonti più distesi...

Per noi il libro – e non solo il libro - è punto e spunto per una partenza; opera e strumento al tempo stesso.



Per noi la pubblicazione può estendersi ovunque: in un caffé, in una libreria, all'aperto, in rete...
In un giardino.